Profilo

Da quasi trent’anni FEMAK collabora attivamente con i propri Clienti per concepire, progettare e realizzare "idee per lavorare meglio"...

Gli strumenti ed i prodotti realizzati in questi anni hanno trovato impiego nei settori più diversi riscuotendo un vasto apprezzamento da parte degli utilizzatori e caratterizzandosi sempre per l'inusuale attenzione ai problemi reali e specifici di chi lavora.

Tutte le idee sviluppate e realizzate nascono infatti da una accurata analisi delle difficoltà, dei "bisogni" e delle “richieste” concrete di Aziende e Artigiani, da un approfondita ricerca e da un attento confronto con l'offerta disponibile sul mercato, nonché da un accurato studio di fattibilità, particolarmente sensibile al rapporto tra costi e benefici.

Tale scelta si concretizza in livelli di flessibilità e di specializzazione operativa portati all’estremo, con sollevatori ed accessori di sollevamento e/o movimentazione esplicitamente progettati per rispondere al meglio ad esigenze specifiche, mirate e particolari. Se avete un’idea o un’esigenza che non trovano un’adeguata risposta sul mercato, quindi, provate a valutare la nostra gamma… o chiamateci! Cercheremo di trovare – insieme – la giusta soluzione.

Una volta sviluppata l'idea questa viene sottoposta ad una attenta e rigorosa progettazione e ad un lungo processo di test, "prove sul campo" e progressiva ottimizzazione, in stretta collaborazione con i nostri più fidati Clienti.

Il risultato di una fase di sviluppo tanto accurata è sempre un prodotto di altissima qualità, con un eccezionale rapporto qualità-prezzo e, soprattutto, espressamente concepito per consentire ai nostri Clienti di ottimizzare l'investimento e lavorare meglio, con meno rischi, meno fatica, meno difficoltà e resa ottimale.

La nostra storia

Il primo sollevatore Golia nasce - parecchi anni fa - con un obiettivo ed un utilizzo specifico: la risoluzione delle problematiche di sollevamento / posizionamento di caldaie murali e boiler per il settore termosanitario.

Il primo sollevatore GOLIA (2100) si distingueva - già allora - per tre caratteristiche fondamentali:

  • era esplicitamente concepito per lavorare “all’interno”, in spazi ristretti e articolati
  • era il primo ad utilizzare il sistema di sollevamento brevettato con avvitatore a batteria
  • era il primo in grado di risolvere i problemi posti dai posizionamenti “difficili”

Il grande interesse suscitato dal primo modello 2100 presso l’utenza e il gran numero di richieste ricevute (soprattutto via internet!), evidenziarono subito l’esistenza di molte altre esigenze particolari e specifiche nel settore termosanitario, che non trovavano - però - adeguato riscontro sul mercato. Per dar risposta a tali sollecitazioni, nacquero così, in rapida successione, i nuovi sollevatori 3000 e 3500...

Fin dall’inizio, dunque, FEMAK da ascolto e crede fermamente nelle richieste e nelle esigenze delle persone e cerca di sviluppare nuove soluzioni in collaborazione e in risposta alle sollecitazioni derivanti dagli utenti.

Da quel momento in poi, la gamma di sollevatori GOLIA iniziò ad abbracciare nuovi settori e ad arricchirsi progressivamente per dar risposte “mirate” a richieste eterogenee, particolari e – a volte – francamente insospettabili: trovavano così progressivamente soluzione le problematiche connesse con la movimentazione di serrande e serramenti blindati, con l’allestimento di sale operatorie, bar, ristoranti e navi da crociera, con il posizionamento e il montaggio di gruppi di aspirazione, macchinari a soffitto, parabrezza per autobus e veicoli pesanti, vetrine e vetri blindati

Il risultato finale è, oggi, un’intera gamma di sollevatori progettata per “dar risposte concrete ad esigenze concrete”, di straordinaria flessibilità e duttilità operativa e in grado di fronteggiare nel modo migliore le necessità più disparate.